Gestione di ansia e stress

“L’atto della nascita è la prima esperienza d’ansia e quindi la fonte e il prototipo della sensazione d’ansia.”
Sigmund Freud

“Nella mia vita sono arrivato a capire che ci sono due cose importanti. L’energia per affrontare una sfida e la forza per attraversarla. Se questo non è con te non importa quanti diplomi hai appesi al muro, o quale professione svolgi, o quanti soldi hai in banca… La vita si basa su due cose: senza stress voi siete un tutt’uno; con troppo stress, non servite più a niente.”
Yogi Bahajan

Premessa

La parola stress nell’uso comune ha spesso una connotazione negativa. Quando si parla di stress si pensa ad una condizione di stanchezza dell’organismo, a nervosismo, irascibilità… In realtà lo stress non è né positivo, né negativo in termini assoluti. Si tratta di una risposta dell’organismo alle sollecitazioni dell’ambiente ed alla reazione emotiva che ne consegue. Proprio perché lo stress è adattivo ciò che fa la differenza è la maniera in cui noi reagiamo ai fattori di stress, cioè a come interpretiamo i fenomeni e gli eventi. Se in effetti, lo stress è fuori dal nostro controllo può causare sintomi secondari come panico, paura, preoccupazione, angoscia, ansia e stanchezza, sintomi che minacciano la nostra vitalità e il nostro benessere ad ogni livello. Infatti, è possibile definire l’ansia come uno stato emotivo a contenuto spiacevole, associato ad una condizione di allarme e di paura che insorge in assenza di un pericolo reale e che, comunque, è sproporzionata rispetto ad eventuali stimoli scatenanti. Se l’ansia supera un certo limite può manifestarsi l’attacco di panico… come fare per riconoscere questi stati emotivi? Cosa fare per gestirli al meglio?

Obiettivi

Favorire nei partecipanti:

  • lo sviluppo di una maggiore conoscenza di se stessi al fine di identificare i meccanismi personali e professionali che sono fonte di stress ed ansia;
  • l’apprendimento di tecniche semplici, efficaci e personalizzabili per la gestione positiva delle tensioni fisiche, emotive e relazionali.

Metodologia

Un incontro tematico – esperienziale in cui la psicologia si integra allo yoga al fine di fornire gli strumenti e le strategie utili per affrontare e gestire le situazioni che provocano ansia e per attenuare lo stress.

Destinatari

Adulti da 18 anni in su.

Argomenti

  • Definire il contesto “Dove, con chi, quando e in che situazioni si genera l’ansia?”
  • Analizzare le soluzioni che non funzionano “Cosa facciamo per risolvere la nostra ansia?”
  • La natura dell’ansia
  • Gli effetti collaterali dell’ansia
  • Quando l’ansia sfocia in attacco di panico
  • I sintomi dell’attacco di panico
  • Una definizione di stress
  • Differenza tra ansia e stress
  • Tecniche di rilassamento (respirazione, rilassamento muscolare progressivo, fantasia guidata)
  • Tecniche di Kundalini Yoga

Relatori del corso

Dr.ssa Italia Amati, Psicologa, Psicoterapeuta della Gestalt

Dr.ssa Manuela Ciavatta, Insegnante di  Kundalini Yoga

Share Button