Saggio di danza PQP

Saggio di danza PQP

“La danza è il linguaggio nascosto dell’anima”. Martha Graham

Il saggio di danza è sicuramente uno dei momenti più rilevanti dell’intero anno accademico ed è atteso con gioia e trepidazione sia dai bambini che dai maestri, infatti è un importante momento di crescita artistica in quanto consente a tutti gli allievi di esibirsi su un palcoscenico e di dimostrare, a se stessi e al pubblico, i progressi fatti nel corso dell’anno. Riuscire finalmente ad eseguire con precisione e leggerezza quei passi, tanto studiati e ripetuti all’infinito durante le lezioni, fa capire ai bambini quanto i sacrifici e la costanza siano indispensabili per raggiungere i propri obiettivi, nella danza così come nella vita. Ed è quello che è successo al saggio di danza organizzato dall’Associazione PourQuoi Pas sabato 1° giugno, u.s., presso il teatro Traiano di Fiumicino. Un tripudio di emozioni, sensazioni, professionalità e creatività. Numerose le persone intervenute, dai familiari dei bambini alle figure istituzionali quali l’assessore allo sport e alla cultura, dr.ssa Giovanna Onorati, la dirigente scolastica della scuola primaria G.B. Grassi, dr.ssa Carla Nelli, la vice preside della succursale di Parco Leonardo, maestra Eliana Ruggeri e i docenti/formatori del Centro di Formazione Professionale di Fiumicino, dr.ssa Italia Amati e dr.ssa Anna Feliziani.

Veniamo al saggio, molto curato nei suoi minimi dettagli dalle scenografie agli abiti, dalle coreografie all’allestimento dello spettacolo stesso.

Nella prima parte, si sono esibiti i bambini del corso propedeutico della maestra Lia Russo con la messa in scena degli “Animali della Savana”. Straordinaria la loro performance e sorprendente la loro capacità di memorizzare tutte le coreografie, impresa quest’ultima piuttosto ardua considerata la loro giovanissima età. Nella seconda parte, invece, si è esibito il gruppo del corso avanzato nelle coreografie del “Lago dei Cigni” dei maestri: Stefano Ferrone e Alessio Bruschi. Ciò che ha particolarmente colpito del secondo gruppo, è che molti di loro, oltre alla tecnica, avevano anche la capacità di trasmettere emozioni e che emozioni! Attraverso le musiche, i loro corpi si liberavano nel movimento dolce e armonico, creavano nello spazio e lasciavano emergere le emozioni più profonde suscitando nel pubblico sensazioni molto intense e suggestive. Nel complesso, davvero uno spettacolo piacevole ed emozionante, di incantevole bellezza che ha tenuto inchiodati ai loro posti fino al balletto finale tutti gli spettatori.

Un altro elemento che ha contraddistinto il saggio di danza di quest’anno da quelli precedenti è stato il coinvolgimento degli allievi più meritevoli del Centro di Formazione Professionale di Fiumicino, Corso Operatore del Benessere e Corso Acconciatore. Ciò rientra nel progetto di integrazione avviato dall’Associazione PqP con il Centro di Formazione di Fiumicino, ideato dalla dr.ssa Italia Amati, formatore del CFP e socio fondatore dell’Associazione PqP, ed approvato dai responsabili del Centro di Formazione, dr. Alessio Nardini e dr. Marco Mastrofini e dall’Assessore allo Sport e alla Cultura, dr.ssa Giovanna Onorati, la cui mission è quella di proporre un “training on the job” agli allievi del centro di formazione affinché venga offerta loro la possibilità di fare esperienza in un contesto formativo reale e soprattutto di mettere in pratica ciò che apprendono durante la formazione.

A tal fine, il gruppo di 11 allievi partecipanti, si è occupato del trucco e parrucco dei bambini del saggio di danza. Colorato, fantasioso, creativo e di grande impatto visivo il trucco e parrucco del saggio gli “Animali della Savana”. Bellissimo, seducente, romantico e principesco il trucco e parrucco del “Lago dei Cigni”.

A conclusione del saggio, la celebrazione del nuovo “Nome della scuola di Danza PQP” scelto dai bambini dell’I.C. G.B. Grassi di Fiumicino, attraverso il concorso PQP 2013 organizzato tra febbraio e maggio u.s. Il concorso, “Scegli il nome della scuola di Danza PQP” ha visto coinvolti i bambini della terza, quarta e quinta classe dell’istituto scolastico.

La Dirigente, dr.ssa Carla Nelli, invitata sul palco del teatro dal Presidente dell’Associaizone PQP, Ing. Paolo Cacciuttolo, ha consegnato personalmente la targhetta al vincitore del concorso (Alessandro Pasquini V° E) ideatore del nuovo nome della scuola di danza DREAMDANCE. Infine, il Presidente di PQP, consegna la targhetta della nuova scuola di danza DREAMDANCE di Stefano Ferrone, al maestro di ballo ed alla dirigente scolastica, come connubio al progetto Scuola aperta al Territorio.

Aspettiamo, dunque, che gli allievi della scuola di danza DREAMDANCE possano esibirsi nella prossima performance, augurando loro un successo strepitoso e l’ennesima conferma alle nostre aspettative. Ad maiora (verso cose più grandi)!

Share Button